L’importanza del messaggio: due parole sul marketing (digitale e non)

Il messaggio del marketing

Spesso e volentieri il messaggio che ci proviene dalle forme più comuni di marketing digitale e di marketing convenzionale, crea in noi aspettative che poi vengono deluse.
E non stiamo parlando solamente delle aspettative del cliente finale che acquisterà il prodotto, ma anche delle aziende che si affidano a professionisti per vendere i propri prodotti o servizi.

Bisogna prima di tutto parlare chiaramente alle aziende, fare un discorso sul lungo termine che probabilmente all’inizio le farà quasi scappare. Il nocciolo del discorso, che può poi essere “condito” a piacimento è: ricordati che la base fondamentale per vendere un certo prodotto è la qualità del prodotto stesso.

È inutile prenderci in giro. Si può riuscire a vendere di tutto, sfruttando tutti i possibili canali, ma se la mentalità è quella del tutto e subito “intanto hanno comprato e io chiudo il bilancio all’attivo e chissenefrega”, non si andrà molto lontano nel medio e lungo termine.

Una volta stabilito che il prodotto/servizio è valido, il marketing si riduce solo a un concetto fondamentale: comunicare bene il proprio prodotto.

[su_quote]Una volta stabilito che il prodotto/servizio è valido, il marketing si riduce solo a un concetto fondamentale: comunicare bene il proprio prodotto.[/su_quote]

Chiaramente “comunicare bene” può voler dire tutto e niente, ma possiamo dare dei consigli pratici:

  • Siate brevi. Il livello di attenzione medio delle persone cala di anno in anno, i messaggi lunghi in generale non funzionano. Le persone sono sempre più disattente e bombardate da stimoli di marketing e simili. Se non riuscite ad esprimere i concetti chiave del vostro prodotto/servizio in due o tre righe, il vostro messaggio risulterà diluito.
  • Siate attuali. Questo è valido soprattutto per il contenuto dei siti web. Scrivere “siamo attivi dal 1985” in homepage va benissimo, ma fare tre paragrafi di storia aziendale è inutile e dannoso. Le persone sono interessate a quello che offrite ora, il vostro passato è secondario. Se proprio volete parlare a livello di storia aziendale, dedicate una pagina apposita all’argomento.
  • Siate dalla parte del cliente. Sembra ovvio, ma a volte capita di vedere una comunicazione orientata al “Quanto sono figo io che ho creato questo prodotto!”, e ci si dimentica che il messaggio principale deve spiegare quali benefici avrà il cliente adottando il vostro prodotto, in maniera mirata e concisa.
  • Fate qualcosa di utile per la persona che avete davanti. Se fate un video, ad esempio, non pensate solo a vendere, cercate magari di risolvere un piccolo problema. Ad esempio: producete un tipo di pane particolare? Potreste creare un video che spiega una semplice ricetta col pane, aiuterete le persone a riutilizzare il pane avanzato e gli risolverete il problema di cosa mangiare a pranzo! Le persone che guardano il vostro video vi dedicano del tempo: cercate di farglielo spendere nel modo migliore.

Ricordate che stiamo parlando di concetti che sono applicabili e applicati sia al marketing digitale che a quello convenzionale!
Certo, non stiamo dicendo che sia facile e che si possa fare in dieci minuti, ma dovreste sempre tenere d’occhio queste linee guida. Ne guadagnerete voi come azienda (sia a livello economico che di immagine) sia i vostri clienti che potranno sfruttare il vostro grande prodotto!

by INFINITY